L’indipendenza finanziaria per amare di più il proprio lavoro

È un dato di fatto che molte persone non amino il proprio lavoro. Questo è vero anche tra le persone che magari hanno studiato e si sono preparati una vita intera per poter svolgere quel lavoro.

Quali sono i fattori che non ci fanno piacere il nostro lavoro? Alcune persone lo trovano ripetitivo, altre troppo caotico. Riteniamo che non c’è spazio per la creatività, che siamo costretti a seguire le direttive aziendali e che nessuno ci ascolti. Dobbiamo sottostare agli orari e alle scadenze che ci impongono.

Riassumendo, molti vedono il proprio lavoro qualcosa che siamo costretti a fare per ricevere in cambio il denaro per poter vivere e mangiare.

Leggi tutto “L’indipendenza finanziaria per amare di più il proprio lavoro”

Trasformare il proprio portafoglio in un fondo di investimento

Qualche anno fa confrontandomi con un promotore finanziario sulla mia gestione fai da te del mio portafoglio, mi sono trovato in difficoltà a rispondere esattamente alla domanda di come stavano andando i miei investimenti.

Usualmente i broker e i siti delle banche riportano i P&L degli investimenti rispetto il prezzo medio di carico dei vari prodotti in portafoglio.

I risultati vengono annacquati dai vari movimenti di vendita o acquisto nuove quote e, soprattutto, non tengono conto degli eventuali profitti reinvestiti. 

Siccome è importante conoscere le proprie prestazioni per valutare le strategie di investimento e confrontarle con le diverse alternative esistente, ho cercato un metodo per poter tracciare i risultati.

Leggi tutto “Trasformare il proprio portafoglio in un fondo di investimento”

Sell in May and go away. Una strategia vincente?

Photo by Sam Mgrdichian on Unsplash

Non passa anno che a maggio sentiamo il detto “Sell in May and go away” ovvero “Vendi in Maggio e scappa”.

Questo vecchio adagio rappresenta una strategia di investimento basata su una teoria che, tra Novembre e Aprile, i mercati azionari crescano mediamente di più che negli altri mesi. 

In questa strategia, le azioni vengono vendute a Maggio, per poi riacquistarle normalmente a Novembre per sfruttare ritorni migliori.

Le origini hanno base sul comportamento storico degli investitori. Durante i mesi estivi, quando la maggior parte degli operatori è in ferie, c’è un rallentamento dei volumi di scambio.

Nei mesi invernali, al progressivo ritorno dalle ferie, i volumi aumentano e spingono in su i prezzi. 

Leggi tutto “Sell in May and go away. Una strategia vincente?”

I mercati sono ai massimi, ma l’economia va male. Che fare?

Al rientro dalle vacanze estive, sono stato colpito dalla notizia che SP500 ha raggiunto il massimo storico recuperando a pieno le perdite dovute al crollo di Marzo. Anche gli indici azionari europei non vanno male. 

La notizia sembra in controtendenza con i risultati economici globali frutto della pandemia in corso.

Mentre il PIL dei paesi di mezzo mondo crolla, la disoccupazione aumenta e molte attività vanno in crisi, ci si stupisce come gli investitori non scappino dai mercati.

Confronto PIL USA SP500
Mentre il PIL degli USA registra una pesante contrazione (-32,9%), lo S&P 500 raggiunge il massimo storico
Leggi tutto “I mercati sono ai massimi, ma l’economia va male. Che fare?”

Quando è il momento giusto per investire?

Uno degli adagi più famosi di Warren Buffet afferma che le opportunità migliori per investire nascono in periodi di crisi quando, a causa del panico che si genera nei mercati finanziari, anche ottime aziende si trovano con livelli di prezzi molto bassi rispetto il valore dell’azienda stessa.

Viceversa, dopo lunghi periodi di crescita, avviene esattamente l’opposto. Tutti vogliono salire sul carro e comprano azioni gonfiandone il prezzo al di là del valore reale.

Leggi tutto “Quando è il momento giusto per investire?”

La regola del 4%: Vivere di rendita e smettere di lavorare

Vivere di rendita: che cos’è la regola del 4%?

La regola del 4% prova a rispondere al quesito di quando posso smettere di lavorare e vivere di rendita.

Chiunque abbia intrapreso un percorso per smettere di lavorare e vivere di rendita, si imbatte nel Trinity Study del 1998, molto popolare nella comunità FIRE.

Questa ricerca studia la probabilità di vivere di rendita con un determinato portafoglio di investimenti senza esaurire tutto il capitale alla fine di un lasso di tempo prestabilito.

Leggi tutto “La regola del 4%: Vivere di rendita e smettere di lavorare”

I budget, e le diete, non funzionano per tutti

Budget e diete: le analogie

Iniziare a tenere un budget è come iniziare una Dieta.

Tutti ci siamo imbattuti nel seguire qualche dieta consigliata su Internet o da un amico con il desiderio di perdere qualche chilo.

Similmente chi inizia un percorso di indipendenza finanziaria prima o poi inizia a seguire un Budget trovato in rete in un libro di finanza personale.

Già dai primi passi le prime difficoltà.

Quali categorie di spesa monitorare? Qual è la giusta cifra da mettere a budget per ogni voce ipotizzata? 

Leggi tutto “I budget, e le diete, non funzionano per tutti”

Bond e Obbligazioni: come proteggersi dalla volatilità

Comprare un’azione significa comprare una azienda

Quando iniziamo ad investire, bisogna sempre chiedersi quanto vale l’azienda in relazione a quanto costa. Il prezzo varia tra sessione e sessione, ma l’azienda che stiamo acquistando è sempre la stessa. 

Quindi un investitore “intelligente” capisce che le azioni diventano più rischiose quando i prezzi salgono e meno rischiose quando questi scendono. L’inizio del mercato “orso”, ovvero discendente, deve essere visto quindi come un’opportunità. Grazie al crollo dei prezzi diventa più sicura la costruzione del proprio capitale.

Leggi tutto “Bond e Obbligazioni: come proteggersi dalla volatilità”